Isolamento termico e risparmio energetico: ecco come isolare la casa

Isolamento termico e risparmio energetico ecco come isolare la casa

Isolare la casa con interventi di coibentazione delle pareti, dei solai, dei tetti e ai serramenti è una soluzione sempre più diffusa nelle ristrutturazioni e riqualificazioni edilizie. Migliorare l’isolamento termico significa, infatti, aumentare la qualità del comfort abitativo e garantire il risparmio dei consumi, ma anche realizzare una soluzione funzionale a rendere la propria abitazione più sostenibile e migliorarne le prestazioni energetiche (aumentando, di conseguenza, anche il valore di mercato dell’immobile).

Come si realizza l’isolamento termico

Per isolare la casa in maniera efficiente è necessario intervenire sugli elementi della casa che determinano le dispersioni di calore. In genere, dunque, si interviene sulle superfici direttamente a contatto con l’esterno della casa (pareti, pavimenti e coperture) con pannelli isolanti e coibentazione basata su materiali a bassa trasmittanza termica.

Quali interventi fare?

Diamo dunque un’occhiata ad alcuni degli interventi in grado di limitare la dispersione termica:

  • Isolamento delle pareti interne (compresi soffitti e pavimenti), dei muri perimetrali e di tutti i locali a contatto con l’esterno o non riscaldati (come solaio, sottotetto, coperture, cantine, box, aggetti, terrazzi, etc.) tramite cappotto termico;
  • Sostituzione di tutti gli infissi con serramenti a taglio termico e con vetri basso emissivi, più performanti dal punto di vista energetico;
  • Ottimizzazione dell’impianto di riscaldamento;
  • Coibentazione termica del cassonetto degli avvolgibili;
  • Eliminazione dei ponti termici e degli isolamenti non ottimali all’interno dell’involucro edilizio che concorrono all’inefficienza energetica (come quelli sul giunto serramento-muro, travi e pilastri in cemento armato con elementi strutturali metallici, etc.);
  • Realizzazione di una serra bioclimatica per convertire un terrazzo, una veranda, un balcone o un giardino in uno spazio abitabile che migliora l’efficienza energetica della casa;
  • Aerazione controllata degli ambienti attraverso la realizzazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata in grado di migliorare il comfort ambientale ottimizzando il ricambio d’aria;

Quanto costa

Come abbiamo detto, isolare la casa comporta un beneficio economico notevole in termini di risparmio energetico (fino al 70-80% dei consumi) e di aumento del valore dell’immobile (conseguenza del miglioramento della classe energetica). Ma quali sono i costi da sostenere?

Di sicuro, gli interventi di isolamento termico sono convenienti perché rientrano in quegli che possono usufruire dei vantaggi delle agevolazioni fiscali e dei bonus sulla riqualificazione energetica e la ristrutturazione edilizia, con una detrazione IRPEF del 50% sulle spese fino ad un importo massimo di 100.000 euro per gli edifici esistenti.

A chi rivolgersi?

Per sapere quali interventi sono più adatti alle caratteristiche della vostra casa e avere assistenza completa con tutte le pratiche necessarie ad ottenere le detrazioni fiscali previste sugli interventi di riqualificazione energetica, affidatevi alla consulenza degli esperti di Baltera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *