Lubrificare le porte: come effettuare un intervento di manutenzione indispensabile

lubrificare le porte

La lubrificazione delle porte è uno degli interventi di manutenzione periodica delle porte e delle finestre più importanti. Per tenere in perfetto stato e far durare più a lungo i serramenti (soprattutto porte blindate o scorrevoli) è indispensabile intervenire per lubrificarne i meccanismi come cardini, cerniere e maniglie che, se trascurati, possono compromettere l’efficienza e il buon funzionamento dell’infisso. Ma scopriamo meglio come lubrificare le porte e quando è necessario intervenire per evitare cigolii e meccanismi inceppati.

Come lubrificare le porte

La lubrificazione delle porte deve essere effettuata con prodotti specifici, come spray al Teflon, silicone spray o olii lubrificanti antiruggine, evitando di utilizzare prodotti che potrebbero compromettere il funzionamento dei meccanismi. I lubrificanti vanno applicati esclusivamente sulle parti da lubrificare, evitando con cura il contatto con le superfici delle porte. Oltre alle parti meccaniche – catenacci, scrocco, maniglie, cardini e cerniere – vanno lubrificate anche le guarnizioni, mentre vanno evitate serrature e cilindri. Dopo averlo applicato sui cardini, è bene assicurarsi che il prodotto penetri a dovere con alcuni cicli di apertura e chiusura della porta. Se la ruggine ha intaccato le parti meccaniche, infine, è bene rimuoverla prima di lubrificare.

Quando effettuare la lubrificazione

Come anticipato, la lubrificazione delle porte è un intervento di manutenzione che va ripetuto periodicamente almeno una volta all’anno. Solo assicurando una efficace lubrificazione delle porte è possibile mantenerne la piena funzionalità. In alternativa, per la lubrificazione delle porte potete affidarvi al servizio di manutenzione periodica dei serramenti offerto dagli specialisti di Baltera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *