Efficienza energetica

Scopri quanto puoi risparmiare

finestre

Calcola quanto puoi risparmiare cambiando le tue finestre

finestra con vetro semplice
Finestra in PVC con doppio vetro basso-emissivo
selezionare
gasolio
  /
IL TUO risparmio annuo sulle spese di riscaldamento grazie alla sostituzione delle finestre sarebbe di / anno
la riduzione annua di emissioni CO2 grazie alla sostituzione delle tue finestre sarebbe di   kg CO2 / anno
 %
 anni
risparmio ottenuto nel periodo di riferimento   euro
La riduzione delle emissioni di CO2   kg CO2

Baltera dopo tanti anni di esperienze nelle installazioni e nelle prestazioni degli infissi ha iniziato con determinazione un percorso avente ad oggetto l’efficentamento energetico del “vano finetra” ovvero di tutti gli aspetti che riguardano ed interessano il miglioramento prestazionale che ci si aspetta dalla sostituzione delle finestre.

Abbiamo assistito soprattutto in questi ultimi anni ad un notevolissimo incremento e miglioramento delle prestazioni tecniche dei prodotti che hanno raggiunto performances quasi non più migliorabili. Ma molto spesso questi prodotti tecnologicamente così avanzati sono installati senza la minima cura degli aspetti che li collegano al vano dove vengono montati.

Assume così straordinaria importanza la corretta progettazione dell’installazione delle finestre, l’installazione stessa e soprattutto l’attenzione a tutti i componenti del vano murario nel quale vengono installate le finestre.

Il risultato finale dipende pertanto non solo dal prodotto ma da tutto il processo attraverso il quale questo viene installato.

Questo percorso abbiamo voluto chiamarlo “Progetto Centesimo” proprio perché ciò che si ottiene da questo tipo di procedimento si traduce in risparmi economici concreti e in un incredibile miglioramento del comfort abitativo .

La prima attenzione va dedicata ad un’installazione che deve utilizzare materiali performanti e durevoli nel tempo che oltre a sigillare consentano al collegamento tra finestra e muro di respirare scambiando con l’esterno umidità negativa, onde evitare la formazione di muffe dannose per la salute oltre che esteticamente penalizzanti. Per fare questo Baltera ha sottoposto i propri processi d’installazione al controllo dell’Istituto Resenheim che è l’ente più prestigioso in materia.

Dopo un percorso che ha coinvolto tutte le componenti aziendali nel febbraio del 2015 è arrivata la prestigiosa certificazione.

Materassini isolanti, schiume elastiche, nastri autoespandenti sono solo alcuni tra i materiali che vengono regolarmente usati in quella che è stata denonimata “Posa Gold” e che grazie alle ottime prestazioni e ai buonissimi risultati di durata nel tempo ha portato Baltera a garantire ben quattro anni i propri montaggi.

Per evitare le terribili conseguenze dei cosiddetti ponti termici lineari, ovvero la trasmissione di freddo o umidità o peggio la dispersione di calore o di temperature condizionate, bisogna prestare grandissima attenzione al cosiddetto “quarto lato” e alla parte superiore del muro sopra la finestra, dove solitamente lavora la tapparella.

Le pietre che comunemente vengono usate per le soglie sono dei formidabili conduttori di temperature; per interrompere questa trasmissione bisogna tagliarle. Per effettuare questa delicatissima operazione, che spesso è necessaria in case finite ed abitate, Baltera si è dotata dell’utilizzo di uno speciale utensile che, senza formazione di polvere alcuna, seziona le soglie; interponendo in questo taglio qualsiasi materiale isolante questo ponte termico viene interrotto: è il centesimo che noi chiamiamo “Marmocut”.

Passando alla parte superiore del vano finestra questo è talmente importante che a partire dal primo gennaio 2021 entrerà nel calcolo energetico della finestra; quindi questo aspetto va assolutamente efficentato o con la messa in opera di cassonetti performanti e isolati oppure dotando il vano murario, o il cassonetto esistente, di sistemi di isolamenti applicabili. Il centesimo del primo caso per Baltera si chiama ISOMAX, prodotto realizzato dalla Alpac, azienda leader del settore. L’altro intervento viene realizzato con Isolatutto, prodotto dalla De Faveri e da noi distribuito in esclusiva.

Il ponte termico lineare più importante da risolvere è quello cosituito dal collegamento della finestra al muro sui due montanti verticali. Va in buona sostanza installato ove possibile un controtelaio prodotto con speciali materiali coibenti ed isolanti che deve essere installato con le stesse tecniche con le quali vengono montate le finestre. Provate a sentire con le vostre mani la temperatura del muro vicino alle finestre! Tutto quello che sentite si trasmette alla finestra e quindi alla vostra abitazione.

I prodotti che la ricerca di Baltera ha individuato per questo importantissimo componente sono il controtelaio Magò, primo ed unico realizzato in pvc, e tutti i controtelai della linea Alpac ad alto isolamento.

Per farvi comprendere quanta attenzione Baltera dedica a questo lavoro stiamo proponendo il dispositivo air Kontroll. Si tratta del classico uovo di Colombo, ovverosia di speciali guarnizioni applicate all’esterno dell’abitazione in corrispondenza dello scorrimento del telo avvolgibile ovvero a protezione del punto di comunicazione diretta tra l’interno e l’esterno dell’abitazione. Le guarnizioni impediscono in modo intelligente il passaggio di aria all’interno del vano cassonetto con un risparmio energetico valutato in oltre il 25%.

Concludendo questa veloce carrellata sui “centesimi” che ogni nostro cliente può mettere nell’importantissimo salvadanaio del risparmio energetico non possiamo dimenticare tutta la gamma dei vetri ad altissima performance termica grazie alla tecnologia del vetro selettivo, a quelli con prestazioni acustiche che arrivano ad abbattimenti superiorio ai 45 dB ed ai prodotti quali veneziane e sistemi di oscuramento, riusciamo a gestire al meglio quella straordinaria fonte di energia a costo zero che è quella solare.