Blog Baltera

La planimetria e i permessi per edificare una serra solare

Permessi per realizzazione serre

Permessi per realizzazione serreTra le prerogative che devono essere rispettate per ottenere i permessi di edificazione (Dia o permesso a costruire, a seconda dei casi) di una serra solare bioclimatica vi è quella del rispetto dei limiti di superficie stabiliti. Per tale motivo, è fondamentale che gli interessati presentino ai professionisti che si occupano della verifica della fattibilità e della preparazione del progetto di serra solare i documenti necessari a valutare la planimetria dell’abitazione o dell’edificio sul quale dovrà essere edificata la serra.

A tal fine, ci si dovrà procurare la piantina catastale, sulla base della quale si procederà alla definizione del dimensionamento della serra solare.

La Delibera di C.C, n° 7/2011 del Comune di Roma, fissa un limite di dimensioni della serra solare al 15% della superficie utile dell’unità immobiliare o edilizia alla quale la serra fa riferimento. In alcuni casi, il limite della superficie può arrivare al 30%. Superato il 15%, però, per la realizzazione della serra non basterà più una semplice Dia (la richiesta di questo tipo di permesso richiede circa un mese d’attesa), ma servirà il permesso a costruire, con il sensibile aumento delle tempistiche.

La planimetria catastale servirà altresì per verificare la sussistenza di un numero sufficiente di aperture sulla parete sulla quale la serra solare andrà a insistere. Ulteriore requisito legato al guadagno energetico (di almeno il 10% del fabbisogno di energia primaria) che deve essere soddisfatto per ottenere i permessi per procedere all’edificazione della serra solare bioclimatica.

 

Fonte immagine: finstral.com