Blog Baltera

Le abitazioni di Classe A: requisiti e caratteristiche

requisiti abitazioni classe a

requisiti abitazioni classe aLa bioedilizia è una branca dell’architettura che si pone l’obiettivo, in primis, di costruire o ristrutturare nel rispetto dell’ambiente. È un settore in piena espansione, al pari di quello energetico o automobilistico. Ma quali sono i requisiti che le abitazioni debbano avere per essere categorizzate di Classe A?

Innanzitutto, le abitazioni in questione devono, in generale, rispettare dei requisiti di risparmio energetico. Ciò significa, per esempio, che le principali stanze dovrebbero essere rivolte a Sud, le dispersioni termiche dovrebbero essere ridotte al massimo così come bisognerebbe sfruttare le fonti di calore gratuite e schermarsi per evitare l’eccessivo calore nei mesi estivi.

Quindi, per essere definita di Classe A una casa dovrebbe essere costruita in legno, con muri di trenta centimetri e soffitti coibentati e ventilati. Il tutto dovrebbe essere reso isolante attraverso pannelli di sughero o sintetici, evitando gravosi ponti termici, con tanto di intonaco contro le infiltrazioni d’acqua.

Gli impianti delle abitazioni di Classe A devono garantire la massima efficienza: ciò significa che la caldaia deve essere ad alto rendimento, meglio se supportata da un bel impianto solare termico e a pavimento, più uno fotovoltaico per l’elettricità. Altri requisiti riguardano i serramenti: a taglio termico, con vetrocamera doppia o tripla, ben sigillati, meglio se in legno o in PVC. Seguite il link per scoprire un progetto che ha raggiunto il top dell’efficienza energetica (Classe A certificata dall’Agenzia Casa Clima).

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/lakemeadnra/