Posa in opera di un serramento: segnali di qualità

serramenti di qualitàCome ogni installatore professionista di serramenti sa bene, la sostituzione di porte e finestre è un’operazione delicata. Ancor più della progettazione ex novo. Può sembrare una verità ovvia ma, in una città come Roma ad esempio, sostituire tutti i serramenti di un’abitazione significa creare tanti progetti quante sono le porte o le finestre da rimpiazzare. È un lavoro meticoloso che richiede una posa in opera accurata e di qualità. Considerare i vani finestra tutti uguali, infatti, potrebbe portare a grossolani errori nella realizzazione dell’infisso e nell’installazione del prodotto.

Errori che il tempo non mancherà di portare inesorabilmente alla luce, risultando in più o meno evidenti (ma sicuramente percepibili) difetti di performance del nostro serramento.

Anche i meno esperti potranno verificare la qualità della posa in opera facendo attenzione a uno degli effetti immediati di un’installazione poco accorta, per non dire amatoriale: il punto di contatto tra il serramento e il muro. Piccole imperfezioni dell’infisso, fessure scoperte, materiale sigillante sbriciolato o ingiallito: sono elementi che potrebbero inficiare la funzionalità anche dei migliori prodotti. In quel caso, infatti, anche un triplo vetro basso-emissivo non ci salverà da infiltrazioni d’acqua, di calore, spifferi d’aria fredda e rumore.