Blog Baltera

Tirare o spingere? Biverso: la porta reversibile filomuro di Garofoli

porta reversibile filomuroAlle volte, per rendere fresco e originale il design di un interno, basta l’idea giusta. Quel dettaglio che valorizza un concept o che risolve un’esigenza specifica di un cliente. Le porte reversibili possono essere lo spunto giusto per offrire soluzioni, ma anche per abbattere gli schemi consolidati. Se, poi, alla “funzionalità aumentata” dell’apertura a spingere e ad aprire si aggiunge anche un design minimal e al passo con i trend e una qualità eccellente, allora siamo davanti alla porta giusta per il progetto giusto.

Indubbiamente bella, di alta qualità e complanare: queste sono le caratteristiche che catturano subito di Biverso, la porta reversibile proposta da Garofoli per arredare gli interni in modo originale e funzionale.

Tirare o spingere? Si potrà scegliere non già in fase progettuale, ma nell’ultimo momento: quando si ha già la maniglia in mano. È il risultato di un nuovo sistema brevettato di cerniere a bilico che possono essere installate a destra o a sinistra, a filomuro o all’interno del vano porta per una completa discrezionalità del progettista.

Coordinare Biverso di Garofoli con il mood cromatico del design? Niente di più semplice. Questa porta reversibile filomuro è disponibile in varie finiture che la rendono una soluzione flessibile e per tutti i gusti. Garofoli la propone integgiabile, laccata bianca, laccata RAL o in legno (essenze rovere).

 

Fonte immagine: garofoli.com