Blog Baltera

Persiane, scuri e tapparelle: la differenza che conta

Differenza tra persiane, scuri e tapparelleIn fatto di sistemi oscuranti, spesso si fa confusione. Sono in pochi coloro che conoscono realmente la differenza tra persiane, scuri e tapparelle. Eppure, proprio questa differenza potrà tornare utile per risolvere esigenze specifiche e migliorare il nostro comfort casalingo.

Iniziamo subito ad affrontare il dubbio più diffuso: persiane e scuri non sono la stessa cosa. Quando si parla di scuro, infatti, si fa riferimento a quel serramento oscurante composto da portelloni o ante che non permettono l’accesso alla luce.

A differenza degli scuri, le persiane sono pensate per permettere una parziale illuminazione degli interni, anche ad ante completamente chiuse, grazie al sistema di lamelle (o stecche) inclinate.

Di difficile confusione con le categorie di serramenti già trattate sono le tapparelle. Questi sistemi oscuranti si differenziano dai precedenti per il fatto che non prevedono ante, ma sistemi avvolgibili a serranda.

Oltre il fattore pratico, per il quale persiane e tapparelle sono preferibili nel caso si cerchino soluzioni flessibili, la scelta del giusto serramento può essere orientata anche da questioni estetiche. In quest’ultimo caso, le differenze tra persiane, scuri e tapparelle diventano il discrimine stilistico che farà propendere più per un classico scuro (ideale per un casale rustico), per una persiana regolabile (per adattarsi allo stile di facciata del condominio, senza rinunciare alla flessibilità) o per una moderna tapparella (da preferire nel caso di case più moderne).

 

Fonte immagine: finstral.com