Blog Baltera

Home design del prossimo decennio: 5 caratteristiche delle case del futuro secondo gli architetti

Casa del futuroChi lavora nel campo della progettazione degli spazi abitativi avrà avuto modo d’interrogarsi sul prossimo futuro dell’home design. I trend guidati dagli architetti e dai progettisti più all’avanguardia sono chiari. Così come le nuove esigenze abitative definite dai cambiamenti socio-culturali (e anagrafici) della popolazione.

L’American Institute of Architects ha chiesto a più di 500 architetti quali saranno, secondo loro, i principali cambiamenti nella progettazione di edilizia abitativa nella prossima decade. Ecco cosa è emerso dalla recente indagine sulle 5 principali rivoluzioni dell’home design che vedremo nel breve periodo:

  1. Progetti a prova di cataclisma – Uno spunto che vale senz’altro per gli USA, ma che può essere valido per ogni parte del pianeta: le occasioni di bombe d’acqua, inondazioni, terremoti sono sempre più frequenti e il surriscaldamento globale è un fatto innegabile. L’abitazione del futuro dovrà tenere conto di tutto questo, prevedendo case sopraelevate, stanze di sicurezza e generatori di corrente ausiliari.
  2. Attenzione ai materiali edili – I proprietari di casa sono sempre più coscienti del fatto che non tutti i materiali costruttivi sono uguali: ci sono quelli che aumentano il comfort abitativo e quelli che fanno ammalare. In ciò sarà senz’altro preziosa la banca dati sui materiali del BIM.
  3. Smart-home automation – Il ruolo da star nella progettazione dell’abitazione del prossimo futuro sarà sicuramente dell’home automation, quella “smart”. Non si tratterà solo di automatismi che ci risparmiano la fatica di alzare o abbassare le tapparelle, piuttosto di un’intelligenza artificiale che ci permetterà di risparmiare energia ottimizzando i consumi.
  4. La progettazione edilizia per una popolazione che invecchia – Gli architetti e i progettisti dovranno pensare, nell’immediato futuro, alla realizzazione di abitazioni su misura per una popolazione mediamente più vecchia: meno scale, finestre più basse, corridoi più ampi, assenza di barriere architettoniche…
  5. Risparmio energetico – Un trend che in Europa è dettato anche dagli obiettivi comunitari. Ad ogni modo, il risparmio energetico per il bene del pianeta (e dei nostri portafogli) è senz’altro una priorità nella progettazione della casa del futuro.