Blog Baltera

L’effetto minimal delle porte invisibili

Porte invisibiliPorte filo-muro, raso-parete, planari: sono i tanti modi per chiamare le porte invisibili. Le porte, vale a dire, prive di stipiti o elementi sporgenti, che si integrano perfettamente con la parete della stanza, creando una continuità con il muro.

Un sistema d’arredo che mira alla mimesi per produrre un effetto minimal di grande design ed effetto.

La porta invisibile può rispondere a più esigenze:

  • Nascondere gli accessi;
  • Ampliare o reinventare gli spazi;
  • Creare ampie superfici decorabili;
  • Integrare la porta in una continuità d’arredo.

Qualunque sia il vostro obiettivo, le porte invisibili dei migliori marchi forniscono anche un’ampia possibilità di personalizzazione delle ante e delle tipologie d’apertura. L’opzione delle finiture tinteggiabili è dedicata a chi non si accontenta delle tonalità offerte dai cataloghi e vuole integrare perfettamente la porta con la parete attraverso la tinteggiatura.

Un esempio eccellente di porte invisibili è offerto dalla collezione Filomuro di Garofoli. Il catalogo Filomuro Garofoli propone una ricca gamma di soluzioni di rivestimenti che vanno dalla porta tinteggiabile alla porta coordinata con la boiserie della stessa casa, passando per finiture laccate, opache o a specchio.

Per scoprire tutte le soluzioni per porte invisibili a Roma, venite a trovarci nei nostri showroom della Capitale.

 

Fonte immagine: garofoli.com