Ecco perché si forma la condensa sui vetri di porte e finestre

Perché-si-forma-la-condensa-sui-vetriSe state leggendo questo post, è sicuramente per il fatto che, almeno una volta, vi siete chiesti perché si forma la condensa sui vetri delle finestre o delle finestre di casa. “Eppure – direte voi – i nostri serramenti sono isolati alla perfezione…”

La condensa sui vetri dei serramenti esterni è un fenomeno ben noto e naturale. Affinché si verifichi una condensa su una superficie, si devono verificare due condizioni: un differenziale di temperatura tra due ambienti, un alto tasso di umidità.

L’interno delle nostre case può essere particolarmente umido: una doccia, una pentola con l’acqua che bolle, i panni stesi ad asciugare all’interno, ma anche, più semplicemente, la nostra presenza sono tutti elementi che concorrono ad aumentare il tasso d’umidità delle abitazioni.

Soprattutto d’inverno, quando le nostre case sono riscaldate, i vetri dei serramenti esterni, come finestre e porte-finestre, sono le superfici sulle quali si manifesta il differenziale di temperatura tra interno ed esterno. Soprattutto se non stiamo parlando di serramenti ad alta efficienza energetica.

Nel momento in cui il vapore acqueo incontra una superficie più fredda, torna allo stato acquoso. Caldo umido e freddo gelido s’incontrano sui vetri, trasformando il vapore acqueo in condensa.

Volete scoprire come risolvere questo problema? Continuate a leggere i consigli di Baltera per sapere come eliminare la condensa dai vetri delle finestre.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/dipthongasaurus_rex/