Edilizia libera 2018: pubblicato l’elenco dei lavori consentiti in casa senza permesso

edilizia libera 2018

Via libera ai lavori in casa senza permesso. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si amplia l’elenco degli interventi di edilizia libera – lavori in casa come interventi di manutenzione e riparazioni – realizzabili senza richiedere permesso di costruire o altre autorizzazioni e comunicazioni (CIL, CILA, SCIA, PdC, etc), e per i quali i Comuni non potranno imporre vincoli. Scopriamo che cosa prevede la normativa in materia e quali sono le principali opere edilizie nell’elenco di quelle realizzabili in regime liberamente.

Edilizia libera: la normativa utile

Gli interventi di edilizia libera – ovvero tutti quei lavori che è possibile realizzare in casa senza permesso – sono disciplinati dal decreto legislativo n. 222 del 25 novembre 2016 per la semplificazione dei regimi amministrativi in materia edilizia, in particolare per i lavori più semplici e senza alcun impatto ambientale o urbanistico. In questo senso, l’elenco aggiornato degli interventi che è possibile realizzare incasa senza richiedere autorizzazioni, pubblicato in G.U., interviene proprio a sostegno del decreto per individuare “le principali opere che possono essere eseguite senza alcun titolo abilitativo, nel rispetto delle prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali e di tutte le normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia”, con l’obiettivo di superare l’incertezza normativa nata nella giungla dei regolamenti comunali e regionali chiarendo in modo equivoco i lavori consentiti in casa senza necessità di permesso.

Gli interventi consentiti in edilizia libera

Il glossario pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.81 del 07/04/2018 individua ben 58 diversi interventi in 12 categorie di lavori in regime di edilizia libera, completando la tabella del decreto che già aveva incluso nei lavori che è possibile realizzare in casa senza permesso le manutenzioni ordinarie alle pompe di calore, manufatti leggeri in strutture ricettive, l’eliminazione di barriere architettoniche, i pannelli fotovoltaici e gli elementi d’arredo. All’interno di questi, l’elenco include alcune opere come:

  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di pavimentazione esterna e interna, comprese le opere correlate, quali guaine e sottofondi;
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di elementi decorativi delle facciate;
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di rivestimenti interni ed esterni;
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di serramenti e infissi interni ed esterni;
  • Installazione, comprese le opere correlate, riparazione, sostituzione, rinnovamento di inferriate e altri sistemi anti intrusione;
  • Riparazione, sostituzione, rinnovamento di elementi di rifinitura delle scale, inserimento di eventuali elementi accessori su scale retrattili e di arredo e messa a norma di parapetti e ringhiere;
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di opere per arredo da giardino (ad esempio barbecue in muratura, fontane, muretti, sculture, fioriere, panche e assimilate);
  • Installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di gazebo e di pergolati di limitate dimensioni e non stabilmente infissi al suolo, ma anche di tende, pergole e coperture leggere di arredo.

L’elenco completo delle opere realizzabili in regime di edilizia libera è disponibile qui.

Per i lavori in casa, dunque, il 2018 è un momento magico: potete approfittare delle semplificazioni normative e dei benefici di detrazioni fiscali 2018 e bonus verde per la vostra casa. Per maggiori informazioni, potete richiedere la consulenza dei nostri esperti negli showroom Baltera.